PRIME NOTE

Si tratta di un corso collettivo rivolto ai bambini dai 5 ai 10 anni. Vuole essere un'introduzione alla musica, intesa come linguaggio in grado di esprimere impressioni, sentimenti, stati d'animo.

Le finalità più importanti che l'educazione musicale si prefigge sono le seguenti:

  • sviluppo dell'orecchio musicale e del senso ritmico
  • sviluppo della voce (in relazione al canto)
  • apprendimento delle note
  • pratica sullo strumento scelto in fase di iscrizione

Sviluppo dell'orecchio musicale e del senso ritmico

È prevista un'alternanza di fasi di movimento (danze, giochi) con altre più riflessive (canto, ascolto di brani) al fine di evitare una sovrapposizione di stimoli che potrebbe nuocere alla disciplina o, al contrario, causare una carenza di entusiasmo e allegria. Per quanto riguarda il senso ritmico, sono previste attività mirate che sfruttano il linguaggio, il battito delle mani ed i movimenti del corpo. Si invitano i bambini ad esecuzioni spontanee dei ritmi o a creazioni di ritmi e si insegna loro a riconoscere i valori di base (un quarto, due quarti etc.).

Sviluppo della voce

Si coinvolgono i bambini in riproduzioni con la voce di brani precedentemente ascoltati; si insegnano loro canti per diverse circostanze, filastrocche, arie di famosi musical o di cartoni animati; si invitano ad improvvisare su frasi o parole.

Apprendimento delle note

Il bambino inizia a familiarizzare con il pentagramma usando matite e pennarelli colorati. L'obiettivo è il riconoscimento dell'altezza e della durata delle note sia in chiave di violino che in chiave di basso.

Pratica sullo strumento scelto in fase di iscrizione

La pratica sullo strumento (pianoforte, violino, chitarra e flauto dolce) prevede una lezione individuale alla settimana, durante la quale i bambini hanno la possibilità di riprodurre i suoni usando lo strumento preferito. L'avvicinamento allo strumento mira sin da subito all'apprendimento del linguaggio musicale tramite la conoscenza dei segni di notazione. Il collegamento simultaneo della notazione scritta con la riproduzione del suono attraverso lo strumento permette ai piccoli di rafforzare le loro sensazioni auditive insieme a quelle visive (lettura) e di fissare con un metodo pratico le loro immagini sonore. Il bambino si esprime di pari passo in due modi:

  • con idee e materiali musicali suoi (improvvisazione e creazione musicale)
  • con idee o materiali musicali di altri (interpretazione musicale)

L'approccio con lo strumento porta gradualmente alla conoscenza e assimilazione da parte del bambino dei concetti musicali fondamentali quali:

  • il ritmo
  • la melodia
  • l'armonia
  • la forma
  • lo stile

L'allievo, seguito con un metodo che il Maestro personalizza in base alle peculiarità del bambino, partendo dall'applicazione progressiva degli elementi tecnici affrontati, arriva gradualmente all'esecuzione di piccoli brani solistici e d'insieme.

 

PRIMI STRUMENTI

Oltre al corso Prime Note, la scuola offre agli allievi anche lo studio di uno strumento musicale come il pianoforte, il violino, la chitarra e il flauto dolce mediante lezioni individuali. Prima della scelta dello strumento, il bambino potrà conoscere da vicino ogni strumento con opportune lezioni di prova.

Login

Menu Utente

Cerca nel sito