La seconda edizione del Festival di Musica Sacra Sanctae Juliae si è, anzitutto, riproposta di valorizzare il patrimonio architettonico livornese, i luoghi della Santa Patrona di Livorno, con particolare riferimento alla chiesa di Santa Giulia e all'oratorio di San Ranieri ad essa collegato, gentilmente messi a disposizione dalla Arciconfraternita di S. Giulia e del SS. Sacramento, oltre alla bellissima chiesa di San Ferdinando utilizzata per l’ultimo evento del 2016.

L’edizione 2016 ha avuto come significativa novità l’introduzione del connubio tra arte e musica, nel proposito di creare un parallelo tra la musica sacra e l'arte sacra figurativa, con l'intervento nei concerti di artisti, pittori, scultori di fama nazionale e internazionale e l'esposizione di opere d'arte sacra. Durante l'ultimo concerto in San Ferdinando le scultrici Sonia Menichelli e Veronica Martiradonna hanno realizzato un'opera scultorea dal vivo, una sorta di Requiem Visivo ispirandosi alla musica di Faure'.

I concerti nel 2016 hanno visto la presenza di importanti artisti internazionali, come il famoso baritono wagneriano Oskar Hillebrandt, il celebre soprano Rossana Bertini, specialista della Musica Antica, accompagnata dal M° Andrea Perugi all'organo e il ritorno delle celebri Michela Sburlati e Maria Luigia Borsi, del violinista Bred Repp e la concertazione del M° Emanuele Lippi. Giovani solisti d'eccezione come il basso-baritono cinese YongHeng Dong, l'organista Alessandro Alonzi. Hanno onorato della loro presenza e delle loro parole l'Assessore alla Cultura Dott. Serafino Fasulo, il Vice Sindaco Stella Sorgente, S. E. Mons. Simone Giusti, Vescovo di Livorno.

La musica ha rappresentato  l'incontro con la città di Aprilia con cui è nata una sinergia che sta portando ad altre collaborazioni, attraverso l'esecuzione dello Stabat Mater di Rossini, nella preziosa versione trascritta da Carl Czerny per pianoforte a 4 mani. Il coro Incontrocanto di Ardea e la Corale Domenico Savio di Livorno si sono fusi in uno scambio che ha, successivamente, portato i due cori in concerto anche ad Aprilia, con preziosi pianoforti storici dell'epoca appartenenti al Museo del Pianoforte di Fabriano. Il Sindaco di Aprilia Antonio Terra è venuto in visita ufficiale a Livorno, eccezionalmente, per l'occasione, incontrandosi con le Autorità cittadine. Il concerto ha segnato il consolidamento della collaborazione  con l'Accademia dei Musici di Fabriano, il cui Presidente Onorario è il M° Riccardo Muti, il testimonial Piero Angela. La collaborazione è stata sancita anche dalla presenza del Direttore dell'Accademia dei Musici, M°Claudio  Veneri, a Livorno. L'ultimo concerto, con il "Requiem" di Faure' e varie composizioni di Mascagni, Arvo Paert, Don Lelio Bausani, è stato un omaggio alla figura de Mons. Lelio Bausani, sacerdote compositore molto noto a Livorno, direttore di coro e insegnante di musica di generazioni di livornesi, scomparso nel giugno 2015 all'età di 96 anni. Il concerto ha visto la nascita del Coro e dell'Ensemble Orchestrale del Festival Sanctae Juliae. In diretta la suggestiva performance artistica di due scultrici, connubio tra arte e musica.    

La risposta del pubblico anche per la seconda edizione è stata un successo lusinghiero che ha fatto registrare un "tutto esaurito" fino a sorpassare i limiti di capienza dei luoghi deputati.

Login

Menu Utente

Cerca nel sito